Biologia Energetica ® 


Il Principio da cui si fonda il Setti Method nasce dalla integrazione tra la Moderna Medicina e le antiche discipline Orientali ed Esoteriche. 

La Pineale o Epifisi o 3° Occhio è una ghiandola endocrina nascosta all'interno del cervello. Produce un ormone, la Melatonina, che risulta essere un vero orologio biologico e che regola tutto il metabolismo endocrino. 

La Pineale sembra, però, essere sensibile ai campi elettromagnetici, che inibiscono la sua capacità di produrre la Melatonina. 

Lo scienziato Tesla, scoprì che lo spazio tra la Terra e la Ionosfera(i primi 60 km di atmosfera ) era attraversato da una frequenza di 7,83 Hertz. Oggigiorno questo spazio è attraversato da una miriade di campi magnetici, a cui si va ad aggiungere anche il 5 G. Vuol dire che 5 G sono 5X1000000000  (5 miliardi) di Hz. Le onde A, quelle del nostro cervello a riposo, hanno una frequenza di 7,83 Hz e non è una coincidenza che siano uguali a quelle della ionosfera terrestre. Voglio dire che in questo momento siamo bombardati dai 5 G, interferenze elettromagnetiche, che alterano la nostra salute. Anche lo stress altera il normale campo magnetico del nostro cervello, che durante il sonno produce MELATONINA per regolarizzare il sistema endocrino.

La Pineale capta tutti i campi magnetici e si può così ritenere come  "antenna delle Bio-Energie ".  Se questa non rimane in Salute, tutto il nostro ritmo circadiano si sballa e con esso la nostra Salute!

Dobbiamo mantenere il nostro cervello molto vicino alle onde A per permettere alla Pineale di produrre la Melatonina. Il METODO, attraverso un programma di 21 giorni permette di mantenere l'attività del Sistema nervoso Autonomo in equilibrio. Il METODO permette di mantenere le frequenza A anche nel nostro spazio domestico e permettere un sonno ristoratore, Con Esercizi psico-corporei del METODO si disciplina il corpo per aiutare la mente. Si crea, così, un circolo virtuso.

MENTE SANA IN UN CORPO SANO

Tutto il mio METODO ruota attorno al bilanciamento dei due emisferi cerebrali e ai due sistemi nervosi autonomi, cioè a dire il Simpatico e Parasimpatico.